Reazioni alla scoperta dell'MDD

Andare in basso

Reazioni alla scoperta dell'MDD

Messaggio Da Lunaxel il Sab Dic 09, 2017 4:33 pm

Cari e care MD (ma qualche maschietto è possibile sentirlo?), una domanda che mi preme: come avete reagito alla scoperta di questo disturbo dal nome così intrigante (e anche assolutamente preciso, a mio parere)?

Lunaxel

Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 12.11.17
Località : Piemonte

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Reazioni alla scoperta dell'MDD

Messaggio Da Costolina il Dom Dic 10, 2017 4:28 pm

Da adolescente avevo questo problema, che non sapevo e potevo confidare a nessuno. In realtà ci avevo anche provato, ma con risultati decisamente deludenti. Sia la psicologa, che mia madre che un amico caro a cui avevo manifestato il disagio che vivevo, soprattutto il malessere interno, sottovalutarono la situazione. Forse peggiorandola anche. Quindi, nella consapevolezza di dover affrontare da sola la cosa, periodicamente scandagliavo il web in cerca di una spiegazione di quello che capitava nella mia testa e che non riuscivo in alcun modo a frenare.
Un giorno arrivai alla scoperta. Ricordo bene come mi sentii. Da un lato sollevata, perché avevo ragione, non stavo esagerando ed ingigantendo io questo mio problema. Però leggere sui blog le esperienze, per lo più molto negative, generò in me molto sconforto. Una vittoria amara, insomma.
C'è stato poi a seguire un periodo, di alcuni anni, in cui oscillavo tra paura, disperazione e rassegnazione. Ho cercato aiuto dall'esterno, parlandone al mio ragazzo di allora, tentando con più specialisti una terapia, ma sempre senza arrivare ad una soluzione, e quindi senza riuscire a star bene.
Alla fine è stata la vita reale a darmi una scossa. Forse altrimenti non sarei mai uscita da quel soffocante labirinto.
Tirando le somme direi che scoprire dell'esistenza reale, comune a tante altre persone, del Maladaptive Daydreaming, ha fatto sì che mi attivassi per cercare delle vie di fuga e non restare intrappolata nelle dinamiche descritte da altri daydreamers.
avatar
Costolina

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 28.05.17
Località : Catania

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Reazioni alla scoperta dell'MDD

Messaggio Da Lunaxel il Dom Dic 10, 2017 10:45 pm

Ciao Costolina. Anch'io per anni ho analizzato i sintomi di diversi disturbi, settacciato prima le enciclopedie e i libri di psichiatria, poi il web. Alcuni disturbi si adattavano alla mia situazione, altri no. Anche per me è stato un sollievo enorme, all'inizio ero eccitata, galvanizzata. Mi sembrava quasi impossibile aver trovato quello che ercavo da anni. Quasi non potevo dormire, le prime notti. Così posso dire che la mia reazione alla scoperta è stata di gioia. La seconda, invece è stata di lassismo. Mi sono lasciata andare, come se l'esistenza di questo "riconoscimento di uno stato oggettivo e preciso" legittimasse le mie scorribande nel mio mondo alternativo. Il che ha provocato una ricaduta, ma limitata nel tempo, perché comunque prendere coscienza del proprio stato è sempre un fatto positivo. Così ho messo da parte il lassismo e cerco di controllare il mio istinto compusivo a sognare, senza privarmene però del tutto (voglio mantenere il mio diritto di essere me stessa e di non essere perfetta). Ora rimane la piacevole sensazione di aver scoperto una parte profonda e importante della mia personalità che sentiva il bisogno di avere un nome, un riconoscimento. Ora che c'è sono più serena, più consapevole, più quilibrata e decisamente più soddisfatta. La mia autostima, che già ero riuscita a far salire negli anni, ne ha giovato e ora mi sento più forte e sono ottimista riguardo al fatto di riuscire a controllare e dirigere quello che fino a poco fa sembrava un cavallo indomito e a volte imbizzarrito. Very Happy

Lunaxel

Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 12.11.17
Località : Piemonte

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Reazioni alla scoperta dell'MDD

Messaggio Da Admin.Valeria il Lun Dic 18, 2017 12:02 pm

Beh, io ne ho parlato altre volte, ma rispondo anch'io volentieri al post...
Io non avevo mai fatto ricerche prima. Non pensavo che qualcuno ne avesse mai parlato. Non pensavo di essere l'unica, ma quasi, pensavo che fosse qualcosa di difettoso in me, anzi, un vizio di cui mi incolpavo.
Non so cosa mi abbia spinto, ma ad un certo punto, nel dicembre 2015 ho cominciato a fare delle ricerche su google. Non usciva nulla, solo articoli tipo Riza psicosomatica che spiegava quanto fa bene sognare ad occhi aperti e come fosse legato alla creatività bla bla bla, e altre pagine che parlavano delle fantasie erotiche. Niente di utile. Avendo soggiornato nei due anni precedenti in Inghilterra e avendo acquisito molta familiarità con l'inglese, mi ero accorta che in generale si trovano molti più materiali in questa lingua, perchè tutti traducono almeno in inglese. Documentari, siti, eccetera. Allora ho provato a fare la ricerca con le parole dream, day dream, daydreaming. Ed ecco che magicamente sono saltati fuori alcuni siti e forum con le parole: maladaptive daydreaming.
Ho passato alcuni giorni come ossessionata a leggere tutto il leggibile che trovavo sull'argomento, in particolare le storie e le testimonianze del forum "wildminds.ning". Mi sono iscritta ed ho cominciato a parlare con queste persone da tutto il mondo. E' stato come scoperchiare lo scrigno di un tesoro. Ero emozionata, mi sentivo legittimata ad essere ciò che ero, mi sentivo parte di qualcosa di più grande e mi ero resa conto anche che c'era molta gente messa mooolto peggio di me (è brutto da dire, ma è così). Il mdd poteva raggiungere gravità che non avrei immaginato, gente che non usciva di casa da anni, senza nessun tipo di relazione reale, nessun'ancora.
All'improvviso mi sono sentita investita di un'enorme responsabilità!!! Ho pensato, chissà quante persone in Italia vivono così? Bisogna raggiungerle, bisogna parlare. Mi sono dedicata per un mese a scrivere e a creare un sito, un account falso di facebook e con esso un gruppo in cui ho inserito gente proveniente all'inizio da gruppi di ansia sociale. Il resto è storia Very Happy Very Happy Very Happy
Comunque è stato un enorme sollievo. Ed è proprio grazie al mdd che ho trovato voi e tante altre fantastiche persone, tutte estremamente intelligenti, sensibili. Quando penso a questo, credo che il mdd sia davvero un dono.  I love you  I love you  I love you

_________________
Valeria Franco

www.maladaptivedaydreamingitalia.com
avatar
Admin.Valeria
Admin

Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 19.03.17
Età : 32
Località : Arzignano (Vicenza)

Visualizza il profilo http://www.maladaptivedaydreamingitalia.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Reazioni alla scoperta dell'MDD

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum